GIARDINO A MISURA DI FAUNA SELVATICA
consigli importanti per
aiutare gli uccelli e non solo

Foto di Vittorio Kellenberger

La primavera e l'estate sono le stagioni migliori per godervi i vostri giardini.

E se questo spazio non fosse solo un comodo angolo di relax, ma anche uno splendido posto da abitare per moltissimi animali, uccelli inclusi?

Ci sono diversi piccoli accorgimenti che potete mettere in pratica per offrire un luogo accogliente e prospero alle specie che abitano il vostro giardino:

  • Piantare alcune piante autoctone (ossia originarie della vostra zona), che offrano cibo e rifugio. Per esempio: il sorbo degli uccellatori, il sambuco nero il berretto da prete, il sambuco rosso o l’agrifoglio. Per gli animali sono importanti sia gli alberi sia gli arbusti che, con la loro fitta rete di rami e spine e le succose bacche, fungono da luogo di riparo per le specie più piccole.

 

  • Eradicare le piante alloctone, che difficilmente sono sfruttate dalle nostre specie d’uccelli e insetti.

 

  • Lasciare il prato più incolto, le erbacce sono fonte di alimento per diversi animali.

Foto di Vittorio Kellenberger

  • Evitare l'uso di pesticidi e altre sostanze chimiche.

  • Offrire un recipiente con all'interno della sabbia in modo che gli uccelli possano ripulirsi dai parassiti. Essa va cambiata frequentemente.

  • Lasciare aree di terreno brullo in modo da permettere agli insetti di riprodursi.

 

  • Offrire una fonte di acqua, come un grande sottovaso, da adagiare in luoghi sopraelevati per gli uccelli; o in alternativa per terra, creando con i sassi delle piccole rampe che impediscano agli animali di rimanere bloccati al suo interno. Bisogna, inoltre, fare molta attenzione alla pulizia, così da evitare il diffondersi di malattie.

 

  • Non rimuovere del tutto le foglie e i rami che cadono, meglio accatastarli in un angolo. Questo permette agli insetti di proliferare e agli animali di trovare rifugio e alimento.

 

  • Fissare cassette nido, cassette per insetti, costruire cumuli di pietre e di legna in punti illuminati dal sole per una buona parte della giornata.

 

In buona sostanza, fate in modo che il giardino sia un po’ più naturale e disordinato! Gli animali vi ringrazieranno.

Esempi di giardini

A sinistra un esempio di giardino con prato all'inglese.

Questi giardini risultano poco utilizzabili per la fauna selvatica.

A destra e sotto un esempio di giardino più naturale.

Fiori, piante selvatiche e cataste di legna rendono l'ambiente ideale per la proliferazione degli insetti e offrono nutrimento e riparo alla fauna selvatica.

ATTENZIONE ALLE POTATURE

 

Ogni anno durante la primavera e l’estate molti nidi cadono in seguito alla potatura di alberi o siepi. Nei casi più gravi può capitare che si rompano delle uova, che i piccoli non sopravvivano alla caduta o ancora che gli adulti rimangano feriti o uccisi.


Per legge qualunque azione di disturbo nei confronti dell’avifauna durante il periodo di nidificazione è vietata e quindi punibile da diverse leggi federali e cantonali.

È quindi fortemente consigliabile evitare di potare siepi, arbusti e alberi da aprile ad agosto. In questo periodo infatti essi ospitano numerosi nidi.
Il momento più adatto per la potatura è durante il periodo autunno-inverno, inoltre un taglio deciso in questo periodo consentirà di non effettuarne un secondo in estate. Nei mesi estivi ci si potrà limitare ad accorciare i singoli rami che invadono lo spazio pubblico.

 

Foto di Vittorio Kellenberger

APUS 

Associazione Protezione Uccelli Selvatici

© 2020 APUS