Diventa protagonista, adotta un uccello selvatico!



Quest'estate l’associazione è stata molto sollecitata a soccorrere uccelli denutriti o feriti. In molti casi si trattava di nidiacei di Balestruccio e Rondone comune, caduti dal nido per via del caldo eccessivo che li ha indotti a lanciarsi anche se ancora troppo piccoli. Raccolti e ospitati al centro di cura e riabilitazione, sono cresciuti fino all’età adatta per l’involo e sono quindi stati liberati con successo, ritrovando la loro libertà.


Sono stati superati tutti i record registrati finora con più di 100 chiamate al giorno!!!

I nostri volontari hanno fatto sforzi sovrumani per riuscire a recuperare e alimentare tutti gli uccelli arrivati. Le giornate di lavoro si sono allungate a 17-18 ore di fila senza pause per tutti i volontari, che ringraziamo di cuore.



Superata la stagione del caldo eccessivo e risolti centinaia di casi tra le mille difficoltà, ora ci troviamo a dover riorganizzare quelle attività che ogni anno siamo chiamati a svolgere.


Passato il difficile periodo siamo qui, come ogni anno, a chiedervi di rinnovare il vostro gesto di solidarietà unico nostro sostegno; un aiuto fondamentale che si può manifestare anche con un piccolo contributo, adottando un uccello selvatico o donando materiale di cui il Centro quest'anno è rimasto totalmente sguarnito.

Trovate tutte le informazioni e le modalità sul sito, alla sessione "sostienici”.


APUS

Associazione Protezione Uccelli Selvatici

Casa Primula - Via Cavalli 18, Calezzo

6655 Intragna


0 visualizzazioni

APUS 

Associazione Protezione Uccelli Selvatici

© 2020 APUS